Ordina e configura ALBEN

Configura il tuo arco ALBEN

Dopo l'omaggio di HELIOS agli archi del maestro Jean Marie Coche,

Nasce un nuovo modello di punta, uguale nei colori e nelle essenza ad HELIOS.

Come gli archi del Maestro e de La Voie Médiane nascevano ai piedi dei "Monti del Mattino", Cosi il nuovo arco de La Via di Mezzo, nasce ai piedi del monte Alben. Il monte dell'alba appunto, il monte dove al mattino spunta il nuovo sole!

Rispetto ad Helios, Alben segue le caratteristiche del modello Ashram con 4 lamine di legno, due di tasso e due di bambù.
Fibre di vetro color Nero.

760€

Lamine:

  • Dorso: fibra di vetro nera
  • 1°: Bambou
  • 2°: Tasso
  • Interna: fibra vi vetro trasparente
  • 3°: Tasso
  • 4°: Bambou
  • Ventre: fibra di vetro nera

Legni Impugnatura a scelta

Arciere

Arco

Nome Personale che si vuole dare all'arco, non è obbligatorio, ma lo rende unico, verrà scritto sul corpo dell'arco.
Minimo 15, massimo 80

Tolleranza +2# -2# lbs

Sopra le 60#
Tolleranza +5# -5# lbs
+ 70 €  (maggiorazione per alti libraggi)

Lamine

Le Lamine e le fibre di vetro non possono essere modificate per rispettare l'esclusiva del modello ALBEN.

Impugnatura

se scegli lo stesso legno per parte A e B l'impugnatura sarà realizzata con un pezzo unico.

Accessori

Info Ordine

Dopo essere stato contattato dal costruttore per chiarire e decidere le ultime personalizzazioni, conferma l'ordine e la prenotazione per la costruzione seguendo le seguenti istruzioni:


Versamento caparra

350€ su contocorrente di Donato Milesi
Banca intesa San Paolo filiale di Mozzo
via s. Lucia 1 cap 24030
IBAN IT94 A030 6953 2401 0000 0003 135


Invio Tramite posta all'indirizzo:
Donato Milesi
Via Piave 55, 24019 Zogno (BG) Italy

  • Ricevuta versamento effettuato
  • Un A4 con profilo mano d'arco, tracciato con una biro attorno alla mano appoggiata sul foglio.
    (per realizzazione impugnatura su misura)

Saldo

Verrete contatati dal costruttore una volta ultimata la costruzione per accordarvi sul saldo e la spedizione.


Gli archi sono costruiti da Donato Milesi manualmente e su richiesta dell'arciere. Corde frecce e custodie sono costruite da suoi collaboratori, seguendo le caratteristiche dell'arco.